Benzinaio, confessa chi gli ha sparato

"Questo peso me lo porterò nel cuore per sempre, spero che guarisca presto e che esca dalla prognosi riservata". Sono le parole di Maurizio Fattobene, il 51enne di Cantù arrestato per aver rapinato e ferito a colpi di pistola il 40enne benzinaio Marco Lepri, venerdì scorso a Busto Arsizio (Varese). L'uomo, interrogato in carcere a Como dove è rinchiuso da due giorni, ha ammesso i fatti e si è detto preoccupato per le condizioni del 40enne e pentito del suo gesto, come ha confermato il suo legale, Francesca Binaghi. "Ha ammesso di aver sparato lui, ha spiegato di aver visto Lepri mettere una mano nel borsello e di aver pensato che avesse un'arma", ha spiegato Binaghi. Sull'identità del complice, invece, non ha proferito parola. Il fermo è stato convalidato e Fattobene resta in carcere. Marco Lepri, ferito con tre colpi di pistola (uno all'addome e due alla gamba) resta ricoverato in terapia intensiva e in prognosi riservata, ma è vigile e i medici sono ottimisti.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Corriere di Como
  2. La Provincia di Lecco
  3. La Provincia di Lecco
  4. La Provincia di Sondrio
  5. LuinoNotizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Lanzo d'Intelvi

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...